MTC Settembre

Da diversi mesi seguo il foodblog Menù turistico, ma solo di recente ho iniziato a seguire la sfida organizzata da Alessandra e Daniela: l’MT Challenge, che di sicuro molti di voi conosceranno (se volete altre informazioni sull’MTC, cliccate sul banner in basso ;)!.
Secondo le regole della sfida settembrina, il gioco prevede la rielaborazione della ricetta tradizionale per la macedonia…e quale migliore occasione per condividere (divertendosi pure ^__^) una ricetta che ho preparato tutta l’estate, ma che non ho mai pubblicato perchè considerata troppo semplice? E devo ringraziare Stefania che con il commento al mio ultimo post mi ha convinta a partecipare all’MTC di settembre.
MACEDONIA CON CREMA DI YOGURT E SPECULOOS

L’idea per la mia macedonia alternativa l’ho avuta dalla ricetta sulla crema di yogurt alla frutta vista sull’Enciclopedia della cucina (a p. 998). La rielaborazione per la colazione dell’estate prevedeva la panna di soia, lo zucchero aromatizzato alla cannella e la granola (vista su Joy of Baking e su Fragola & Limone).
Nella mia ultima versione, ho sostituito lo zucchero con la marmellata di prugne-mele-zenzero e la granola con gli speculoos, cioè dei biscotti speziati che in Belgio si regalano ai bambini il 6 dicembre, per San Nicola. In Italia li trovate da NaturaSì 😉 oppure potete rifarli a casa seguendo una mia ricetta, una delle tante in giro per la rete. Io li ho assaggiati per la prima volta a Brema (dove tornerei ogni anno, se potessi XD!), quando sono andata a trovare mio cugino durante i mercatini di Natale del 2008…e dopo averli assaggiati insieme al vino caldo non li ho più dimenticati (ovviamente XD!)!!



INGREDIENTI:
Per la marmellata a pezzettoni di prugne, mele e zenzero:
2,2kg di prugne
800g di mele
1 pezzo di zenzero grattugiato (circa 8cm)
1kg di zucchero

Per la macedonia:
8 mele piccole
4 fette di melone giallo
uvetta q.b.
il succo di 1/2 limone
4 cucchiaini di marmellata di mele, prugne e zenzero (altrimenti a piacere)
1 cucchiaio di speculoos sbriciolati (altrimenti a piacere)

Per la crema di yogurt:
4 vasetti da 125g di yogurt bianco cremoso
2 fogli di colla di pesce
4 cucchiai di acqua
1 confezione di panna di soia per dolci
8 cucchiaini di marmellata di mele, prugne e zenzero (altrimenti a piacere)
Speculoos q.b. per decorare

Per la marmellata (che vi consiglio di preparare con almeno 1 o 2 settimane di anticipo), ho preso spunto dalla ricetta sulla marmellata alle prugne e zenzero vista sul numero di settembre di Cucina naturale. Ho seguito, però, il metodo di cottura tradizionale e non quello di cottura lampo proposto sulla rivista. A proposito, qualcuno di voi ha provato il metodo di cottura lampo sperimentato da Christine Ferber? In tal caso, quanto dura la marmellata preparata in questa maniera?
Comunque, iniziate tagliando a pezzettini le prugne e le mele. Mettete poi la frutta in una grossa pentola d’acciaio insieme allo zucchero e allo zenzero grattugiato e fate cuocere a fuoco alto fino a ebollizione. Quindi, continuate a cuocere la frutta a fuoco basso, mescolando periodicamente per evitare che si bruci, per circa 1 ora…se vi sembra poco, considerate che le mele contengono la pectina ;)! Non appena la marmellata sarà pronta, conservatela in barattoli sterilizzati (possibilmente di medie dimensioni, cioè da massimo 300g) e conservate i barattoli in una cesta, avvolti da una coperta di lana fino a quando non si sarà creato il sottovuoto e non si saranno completamente raffreddati.

Per la macedonia, tagliate il melone e le mele a pezzetti, uniteli all’uvetta e al succo di limone e fate riposare la frutta in frigo per almeno 1 ora. Al momento di servire, mescolatela con la marmellata e con 1 cucchiaio di speculoos sbriciolati.

Per la crema di yogurt, fate ammorbidire i fogli di colla di pesce con un po’ d’acqua, strizzateli e fateli sciogliere a fuoco basso con i 4 cucchiai d’acqua, che non dovrà mai bollire, altrimenti farà perdere alla gelatina l’effetto da addensante. Fate raffreddare un po’ la colla di pesce e aggiungete gradatamente lo yogurt a temperatura ambiente, per evitare lo choc termico. Montate poi la panna di soia nella planetaria utilizzando il frullino (considerate, però, che la panna di soia non si monta quanto la panna tradizionale ;)) e unitela allo yogurt, alla colla di pesce e alla marmellata. Conservate la crema in frigorifero per circa 2 ore.

Al momento di servire, nei bicchieri fate uno strato di macedonia e aggiungete la crema di yogurt; fate altri due strati con la macedonia e la crema, che decorerete con una spolverata di speculoos sbriciolati.

A presto ;)!

(Visited 55 times, 1 visits today)

11 Responses to MTC Settembre

  1. Alessandra says:

    Un vero e proprio dessert, infatti a me basterebbe come pranzo completo! Ma non sono sicura di sapere cosa sono gli speculoos :-)!

    Ciao
    Alessandra

  2. agavepalermo says:

    Troppo semplice ?!? Ma è semplicemente spettacolare, una macedonia favolosa ed originale, l'unica curiosità, gli speculoos, ma ho cercato su google (troppo curiosa) e se ho capito bene sono biscotti alla cannella… che meraviglia!
    Evelin

  3. Kiara says:

    Uno di quei bicchieroni che farei fuori in due minuti! Complimenti cara, una ricetta speciale! Kiss

  4. Elena says:

    Troppo buona, vorrai dire! anche io mi sono incuriosita con gli speculos, non li avevo mai sentiti. Proprio una bella ricetta!

  5. @tutte: grazie mille per i complimenti, sono contenta che la mia proposta per la macedonia vi piaccia ^__^!
    Gli speculoos sono dei biscotti speziati che in Belgio si regalano ai bambini il 6 dicembre, per San Nicola ;)! Comunque, ho aggiornato il post (grazie per avermelo fatto notare ^_^!) e trovate anche il link alla ricetta di Sigrid de "il cavoletto di Bruxelles".

    @alessandra: eheh, in effetti io anche stamattina l'ho mangiata a colazione, come facevo spesso in estate ^__^!

    @agavepalermo: si si, sono dei biscotti speziati alla cannella…e quelli che si trovano da NaturaSì sono pure con farina integrale e miele, una vera delizia *O*!

    @kiara: eheh, io stamattina mi sono dovuta trattenere, con la marmellata fatta nemmeno 2 settimane fa era talmente buona che ne avrei mangiata volentieri un altro bicchiere XD ^^''!

    @elena: se li trovi, non farteli scappare, sono una leccornia indimenticabile *O*!

  6. Giuliana, intanto scusa se commento con questo ritardo: ma oggi nessuna delle due era a Genova e siamo state impossibilitate a collegarci ad Internet.
    Cerco di tenere a freno l'emozione che mi ha procurato questo dessert, ricapitolando l'abc della buona educazione, che impone un benvenuta all'mtc! Ma, credimi, dopo aver visto questa macedonia, sono così contenta che tu abbia deciso di partecipare al nostro gioco che neanche ti immagini! E' davvero un signor dessert, ben strutturato, armonico, di sostanza ed elegante nello stesso tempo e perfetto per i primi freddi d'autunno. Che dire, se non grazie?
    Ale

  7. @alessandra (raravis): non ti preoccupare per il ritardo ;)!Anzi, grazie mille per i complimenti, sono contentissima che la mia macedonia ti piaccia ^__^! Pensa che fino all'ultimo temevo di essere un po' andata fuori tema, nel senso che pensavo di aver fatto un dessert troppo "da colazione" ^^''! Leggere, invece, che la trovi elegante mi ha fatto arrossire :D!
    A presto 😉

  8. sississima says:

    Golosa questa macedonia, ciao SILVIA

  9. Fabiana says:

    Speziata al punto giusto, intensa, avvolgente e soprattutto particolare e personale!
    Mille grazie!!

  10. Federica says:

    Oh signur! Lo vorrei subito per colazione un bel bicchierone così! Folgorata dalla marmellata al profumo di zenzero e dal suo mix nell'insieme. Un baciotto, buon week end

  11. complimenti per questa ricettina, davvero golosa! bacioni! ^.^

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *