Torta rovesciata alle mele, litchi e uvetta

Most families have a sweet treat or dessert than can always be found on the kitchen counter.
(da *Small Plates and Sweet Treats*, di Aran Goyoaga)

Torta rovesciata alle mele, litchi e uvetta
ispirata alla ricetta “Apple, yogurt & olive oil upside-down cake
tratta da *Small Plates and Sweet Treats*



INGREDIENTI:
3 mele Pink Lady o altre mele croccanti a piacere (io mele verdi, un po’ asprigne, come piacciono a me)
30 g di burro non salato (io burro bavarese)
130 g di zucchero di canna 
semi di 1 stecca di vaniglia
105 g di farina di riso integrale finissima (farina di riso finissima)
35 g di farina di mandorle (40 g di farina di mandorle)
40 g di fecola di patate
35 g di farina di miglio (30 g di farina di miglio autoprodotta)
2 cucchiai di amido di tapioca (maizena)
1 cucchiaio di lievito (polvere lievitante biologica per dolci)
1/2 cucchiaino di bicarbonato
1/2 cucchiaino di cannella in polvere
1/4 cucchiaino di zenzero in polvere
1/2 cucchiaino di sale
3 uova (2 uova e 2 albumi)
100 g di zucchero muscovado o light brown sugar (zucchero di canna)
125 ml di yogurt intero al naturale (250 ml di latticello)
125 ml di olio d’oliva (100 ml)
litchi sciroppati q.b. (mia variante)
uvetta q.b. (mia variante)

Preriscaldate il forno a 180°.
Oliate leggermente uno stampo a cerniera da 26 cm e ricoprite i lati e il fondo con carta forno.
Tagliate le mele in quarti. Riscaldate il burro, 2 cucchiai di zucchero di canna e la stecca di vaniglia (conservate i semi per l’impasto) in un tegame grande a fiamma media, fino a quando il burro si sarà sciolto. Aggiungete le mele a fettine e fate cuocere per 7 minuti o fino a quando le mele sono tenere, senza che risultino sfatte. Lo zucchero non deve caramellarsi. Lasciate raffreddare le mele per 15 minuti.
Sistemate le mele sul fondo dello stampo.
In una ciotola, mescolate gli ingredienti secchi.
In un’altra ciotola, mescolate le uova, lo zucchero di canna rimasto, lo zucchero muscovado, lo yogurt, l’olio e i semi di vaniglia.
Versate gli ingredienti umidi su quelli secchi e mescolate. Versate l’impasto nello stampo.
Fate cuocere per 45 minuti-1 ora o fino a quando la torta non risulti cotta, dopo aver fatto la prova dello stecchino.
Fate raffreddare il dolce nello stampo per 15 minuti. Ruotate lo stampo con cautela, aprite la cerniera dello stampo e fate raffreddare il dolce su una gratella.
Conservate la torta in frigo, avvolta con pellicola trasparente, fino a 3 giorni. Oppure potete conservarla in freezer, fino ad un mese.

E con questa ricetta partecipo al Gluten Free Friday

e al contest E’ senza? E’ buono!

A presto ;)!

(Visited 379 times, 1 visits today)

8 Responses to Torta rovesciata alle mele, litchi e uvetta

  1. Ottima ricetta, ottima riuscita!
    Questa è ben bilanciata 😀
    Il binomio frutta è perfetto e io ho un debole per le ricette con l'olio di oliva 😀
    Sorrisi come se piovesse…in realtà piove, ma sorridiamo lo stesso!

  2. Sonia says:

    waw! ma è splendida! grazie mille e un abbraccio. Sonia

  3. Forno Star says:

    Mi lasci senza parole perché non solo scegli ricette particolari, ma le riesci anche a modificare in meglio!

  4. Glu-fri says:

    1. Amo i dolci con l'olio di oliva
    2. Amo i litchi, ma non avrei mai pensato di metterli in una torta ne tantomeno di abbinarli alle mele…
    3. sei un genio!

  5. Brava, veramente un'ottima creazione 🙂

  6. una gran torta alle mele molto originale e magnifica

  7. Patty says:

    Che splendore di torta.
    Finalmente sono riuscita a leggere la ricetta.
    Scusami ma proprio non capisco perché non trovo i tuoi commenti sul mio post. In ogni caso ti inserisco subito tra i dolci della colazione visto che non hai specificato la categoria, ma spero vada bene per te.
    Un bacione mia cara. Vado a vedere l'altra ricetta.
    Pat

  8. Pamirilla says:

    Cara Satsuki purtroppo il regolamento non consente l'utilizzo di frutta come in questa ricetta. Invece molto bene il pan d'epices
    🙂
    Grazie per la tua partecipazione!
    Pamirilla – Cose dell'altro pane

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *