Tag Archives: caciocavallo

Idea veloce per un buon 2013

Intanto, tantissimi auguri per un buon 2013, nella speranza che possiate raggiungere almeno uno dei vostri obiettivi ^_^!
E poi, ne approfitto per passarvi un’ideuzza per un contorno o un antipasto “consistente” per il 31 o per il pranzo di Capodanno.
O anche per un qualsiasi pranzo con amici, parenti o con chi volete.
O semplicemente per una cena dall’aria semplice, ma gustosa, soprattutto se uniti alle patate al forno :D!

Un’idea venuta a me e a mia madre per il pranzo del 26 con nonna, dopo che le ho fatto notare una ricetta di Cucina Naturale.
La nostra idea iniziale era di sostituire le patate con il ripieno degli involtini di carne (voi come li fate? noi con pangrattato, uvetta, caciocavallo a dadini, cipollotto) e i piselli con zucca e porro preparati per le arancine (e si, da un po’ di tempo qui in casa si fanno spesso sotto Natale). Visto che il 25 avevo fatto nottata, alla fine ha fatto tutto lei, decidendo di inserire anche il ragù per le arancine (lei però mette poco pomodoro, aggiunge uvetta e da un po’ rosola il tritato con il porro).
Quindi questa ricetta non è mia, ma di mamma. Normalmente non lo faccio, ma visto che l’idea è troppo carina, ve la consiglio lo stesso ;)!

INVOLTINI DI VERZA
Si vede che c’è il suo zampino, vero? 
Comunque, se siete vegetariani o se l’idea dell’aggiunta del tritato non vi piace, fateli solo con piselli e zucca, da unire al ripieno di caciocavallo e uvetta. 
Io, ad esempio, li rifarò presto levando il tritato (e ve li farò vedere), quindi ecco questa semplice ricetta senza ragù. 
INGREDIENTI:
Per il ripieno di zucca e piselli:
porro q.b.
piselli surgelati (o freschi, se sono di stagione) q.b. 
olio extravergine d’oliva q.b.
zucca q.b.
sale q.b.
pepe q.b.
un ciuffetto di basilico
1 fogliolina di alloro
Per il ripieno di caciocavallo e uvetta:
pangrattato q.b.
latte parzialmente scremato q.b.
uvetta q.b.
caciocavallo q.b.
cipollotto q.b.
sale q.b.
Fate rosolare nell’olio il porro. Quindi, unite i piselli e la zucca tagliati a dadini; salate e pepate a piacere, aggiungete un ciuffetto di basilico, la foglia di alloro e fate cuocere.
Nel frattempo, scottate le foglie di verza (possibilmente, scelte fra quelle con le coste centrali non troppo grandi) in acqua bollente per 2 minuti. Scolatele delicatamente con una schiumarola, facendo attenzione a non romperle. Mettetele ad asciugare su uno strofinaccio pulito.
Quando è tutto pronto, inumidite il pangrattato con un po’ di latte. Mescolatelo al caciocavallo tagliato a dadini, all’uvetta e al cipollotto tagliato sottilmente (mettetene poco). Salate a piacere.
Distribuite il ripieno al centro di ogni foglia e formate dei fagottini. Posateli in una pirofila ricoperta di carta forno e cuoceteli in forno fino a quando non saranno leggermente dorati, come in foto.
E con questa semplicissima e velocissima idea, vi auguro un buon anno 2013 ^__^!

Lasagne quasi vegetariane

Rinvio temporaneamente la ricetta ricca di vitamina C “e non solo” per proporvi delle lasagne quasi vegetariane.
Perchè quasi vegetariane? Perchè è una ricetta ispirata al piatto “lasagne vegetariane” e che io ho modificato, visto che fratellozzo e la sua zita hanno proposto l’aggiunta della pancetta dopo aver assaggiato la versione interamente vegetariana…ma la pancetta non mi piace e ho preferito aggiungere stavolta della salsiccia ^_^!
Se volete rendere, però, questo piatto vegetariano al 100%, sarà sufficiente sostituire la salsiccia con del ciaciocavallo, della ricotta o del pecorino poco stagionato.
Inoltre, se volete diminuire le calorie di questa ricetta, eliminate sia la salsiccia che i formaggi stagionati, che potete sostituire con la ricotta, con della mozzarella, della caciotta fresca o del tumino di bufala ;)!

Oltre alla salsiccia ho inserito altri ingredienti alternativi, sia perchè alcune delle verdure proposte nel libro Cucina Vegetariana non sono più di stagione, sia perchè se non modifico le ricette non sono contenta XD :P!
Noi abbiamo “scialato” con questo piatto :D! Spero che piaccia anche a voi.
LASAGNE QUASI VEGETARIANE
INGREDIENTI:
circa 300 g di salsiccia di suino nero (o quella che preferite)
500 g di lasagne secche verdi all’uovo
500 g di funghi di ferla
circa 1 kg di spinaci freschi
2 porri
2 scalogni
1 spicchio d’aglio, finemente tritato
4 ciuffi di prezzemolo, finemente tritato
olio extravergine d’oliva q.b. per cuocere le verdure
sale q.b.
pepe q.b.
ricotta fresca q.b.
tumino di bufala q.b., a pezzetti
formaggio Tuma q.b., a pezzetti
poco caciocavallo fresco, q. b., a pezzetti
formaggio Tuma di bufala, a pezzetti
grana grattugiato q.b.
Per la besciamella
1 l di latte parzialmente scremato
1 foglia di alloro
noce moscata grattugiata q.b.
2 cucchiai di olio extravergine di oliva
4 cucchiai di farina di rimacinato
1 pizzico di sale
Per i formaggi, io ho utilizzato i tipi che trovo ad un mercato palermitano, tutti rigorosamente siciliani. Sono tutti poco stagionati, incluso il caciocavallo, quindi se non li trovate basterà sostituirli con dei formaggi dal sapore delicato, per evitare che coprano il sapore delle verdure. A voi la scelta, quindi ;)!
Fate un soffritto con i porri e gli scalogni; aggiungete poi il prezzemolo e i funghi a pezzi, che farete cuocere per circa 1 ora o fino a quando non saranno ben cotti. Nel frattempo, sbollentate gli spinaci con l’aglio. In un altro tegame, fate rosolare la salsiccia fatta a pezzetti. Quando i funghi saranno a metà cottura aggiungete la salsiccia, salate e pepate le verdure a piacere e finite di cuocere. A fine cottura, aggiungete gli spinaci.
Per la besciamella, aiutandovi con un cucchiaio lavorate la farina con l’olio. Aggiungete il latte a filo, senza smettere di mescolare, per evitare che si formino grumi. Insaporitela con sale e noce moscata a piacere e con una foglia di alloro. Quindi, fate cuocere a fuoco medio-basso, mescolando costantemente, finchè la salsa non risulterà densa (per questo tipo di lasagne la besciamella è pronta quando è leggermente densa) e liscia.
Versate 1 mestolo di besciamella nella teglia e disponete il primo strato di lasagne (che avrete precedentemente sbollentato per qualche minuto, tanto quanto basta; se usate quelle fresche non dovreste averne bisogno). Quindi, aggiungete alle verdure alcuni cucchiai di besciamella. Aggiungete le verdure al primo strato, poi il formaggio tagliato a pezzetti (per il primo strato non mettete ricotta) e infine un po’ di besciamella. Fate altri 2 strati con le verdure, i formaggi, la ricotta e un po’ di besciamella. Nell’ultimo strato di lasagne, oltre alle verdure e a un po’ di besciamella aggiungete solo un po’ di tuma di bufala tagliata a fettine sottili. Coprite con abbondante besciamella, spolverizzate con il grana e fate cuocere le lasagne nel forno già caldo a 200° per circa 30-40 minuti. Servite immediatamente.
A presto ;)!